I Watussi – Edoardo Vianello – 1963

Nel continente nero, paraponzi ponzi pò
Alle falde del Kilimangiaro, paraponzi ponzi pò
Ci sta un popolo di negri che ha inventato tanti balli
il più famoso è l’Hully-Gully, Hully-Gully, Hully Gu..
Siamo i Watussi, siamo i Watussi, gli altissimi negri!
Ogni tre passi, ogni tre passi facciamo sei metri!
Noi siamo quelli che nell’Equatore vediamo per primi la luce del sole,
noi siamo i Watussi!Siamo i Watussi, siamo i Watussi, gli altissimi negri!
Quello più basso, quello più basso è alto due metri!
Qui ci scambiamo l’amore profondo dandoci i baci più alti del mondo,
siamo i Watussi!
Alle giraffe guardiamo negli occhi,agli elefanti parliamo negli orecchi,
se non credete venite quaggiù, venite, venite quaggiù!
Siamo i Watussi, siamo i Watussi, gli altissimi negri!
Ogni tre passi, ogni tre passi facciamo sei metri!
Ogni capanna del nostro villaggio ha perlomento tre metri di raggio
siamo i Watussi!
Nel continente nero, alle falde del Kilimangiaro,
Ci sta un popolo di negri che ha inventato tanti balli
il più famoso è l’Hully-Gully, Hully-Gully, Hully-Gu…
Siamo i Watussi, siamo i Watussi, gli altissimi negri!
Quello più basso, quello più basso è alto due metri!
Quando le donne stringiamo sul cuore noi con le stelle parliamo d’amore,
siamo i Watussi!
Qui ci scambiamo l’amore profondo dandoci i baci più alti del mondo,
siamo i Watussi!
Noi siamo quelli che nell’Equatore vediamo per primi la luce del sole,
noi siamo i Watussi!
Nel continente nero, alle falde del Kilimangiaro,
Ci sta un popolo di negri che ha inventato tanti balli
il più famoso è l’Hully Gully, Hully-Gully, Hully
 

Be Curious: ‘I Watussi’ fu incisa nel 1963 dal cantautore romano Edoardo Vianello che a maggio 2010 ha festeggiato la diecimillesima riproduzione del brano e per questo detiene un Guinness World Record. Dopo ‘Abbronzatissima’ ‘I Watussi’ è la sua seconda canzone piu’ venduta, con piu’ di 6 milioni di copie, seguita da ‘La partita di pallone’, ‘Guarda come dondolo’ e ‘Pinne, fucile ed occhiali’, solo per citarne alcune.
Non c’è da sorprendersi che Edorado Vianello provenga ad una famiglia di artisti e giornalisti: figlio del poeta futurista Alberto Vianello è cugino dell’attore comico Raimondo Vianello e zio del giornalista e conduttore televisivo Andrea Vianello.


Youtube People says: 
“la capanna con almeno tre metri di raggio… avercelo un monolocale così oggi!!!!!!”

In My Opinion: una canzone senza tempo, un tormentone simpatico e divertente che vorresti avere come migliore amico nei momenti piu’ bui.

Annunci

Non importa dove tu corra: finirai sempre per imbatterti in te stessa

Vuoi sapere qual è la verità sul tuo conto? Sei una fifona, non hai un briciolo di coraggio, neanche quello semplice e istintivo di riconoscere che a questo mondo ci si innamora, che si deve appartenere a qualcuno, perché questa è la sola maniera di poter essere felici. Tu ti consideri uno spirito libero, un essere selvaggio e temi che qualcuno voglia rinchiuderti in una gabbia. E sai che ti dico? Che la gabbia te la sei già costruita con le tue mani ed è una gabbia dalla quale non uscirai, in qualunque parte del mondo tu cerchi di fuggire, perché non importa dove tu corra, finirai sempre per imbatterti in te stessa.

Colazione da Tiffany, 1961,  Audrey Hepburn e George Peppard, regia di Blake Edwards, tratto dall’omonimo romanzo di Truman Capote.