Compleanno Francesco – Ser di sabato 20 gennaio 2007

Ah, ragazzi… perdonatemi…
Non ci sono proprio con la testa in questo periodo…
Forse non tutti se ne rendono conto, ma ho dei bei grattacapi a cui pensare.
Ci sono delle cose che mi fanno soffire. E delle decisioni difficili da prendere.
Ma voi state tranquilli… nessuno si senta inquisito… sono cose personali.
Quindi chiedo scusa se a volte sono ancora più stronzo del normale… (livello abbastanza alto di default)
Portate un po’ di pazienza.
Scusate il piccolo sfogo…
Un caro saluto a tutti
Lo zio Bob
Dunque la Isa chiedeva se qualcuno poteva scrivere qualcosa riguardo il compleanno di Francesco.
Io ci provo volentieri, perchè Ser è un mio grande amico! ma spero non si offenda nessuno se sarà una descrizione magari un po’ scarna di particolari.
Al massimo integrate voi, ok? io foto non ne ho…
Comincia il racconto della festa di compleanno del nostro eroe aspirante carabiniere/aspirante alfista.
La nostra SURPRISE si basava su delle simpatiche (come un ca*** in cu**) prove da superare che riguardavano la sua vita trascorsa fino a questi benedetti 21 anni.
Innanzitutto l’abbiamo condotto in Piazza dei Signori, cornice ideale per dimostrare a Treviso intera le abilità della nostra vittima.
Fra le prove c’erano le seguenti:
1. PASSIONE PER IL CANTO: cantare una canzone di Sugar Fornaci (a grande richiesta “Baila”)
2. PASSIONE PER IL LAVORO: raccogliere scoasse (sparse al momento da Akela sotto gli occhi sgranati dei passanti – allibiti – e degli avventori di “Signore e Signori”, noto bar della medioevale piazza
3. PASSIONE PER IL BALLO: integrato con il canto
4. PASSIONE PER LO SPORT: prova d’abilità – fare lo slalom del colonnato tenendo stretto in bocca un chucchiaio con posto sopra un uovo (dallo stato non crudo ma neanche cotto… mia nonna lo definirebbe “basòto”)
5. PASSIONE PER IL SESSO: informarsi presso sconosciuti sui migliori metodi anticoncezionali… per avere rapporti sicuri con la nuova morosa (si dice che sia la stessa di Oreste da Roncade)
…eccetera
 
Poi… boh?! non ricordo più…
Però è stato molto divertente, infatti benchè la maggior parte della gente ci guardasse malissimo e ci insultasse, alcuni gruppetti si sono anche fermati, incuriositi, a vedere le gesta del biondo ragazzo dallo statuario fisico di 1.93 metri.
In particolare, un gruppetto di giovani fanciulle si è intrattenuto a cantare con noi “el meon”.
Poi noi abbiamo dedicato loro “Non so’ bon parlar de amor”.
A quanto pare il nostro Sire aveva anche trovato un’altra nobildonna fra queste (si era espressa con estrema finezza in un frangente) ma non è scaturita la scintilla fra loro.
 
Dopo tutto l’ambaradan siamo andati al Sagari dove abbiamo consegnato il meritato premio a Francesco: una maglietta tecnica traspirante per fare sport (e non solo). Un indumento tecnicamente eccezionale… benchè Ser non ne avesse bisogno… infatti questo ragazzo è talmente bello, ordinato e pulito che non ha bisogno della maglietta traspirante… odora di rugiada di rosa anca quando el spala boassa soa corte de fameja.
 
Bravo Ser!! sei davvero in gamba!! 21 anni d’oro.
Adesso sgasati e và a lavorare… và!
 
Buona Strada dal tuo Vice per sempre
Vento Libero
 
P.S.: vogliamo la poesia di Sandro da allegare a questa testimonianza.
Annunci