SURGITE, EAMUS! Euromoot… un’esperienza da fare una sola volta nella vita!

I commenti su questa particolare route sarebbero veramente tanti e sopratutto variegati, quindi cercherò di sintetizzare per punti per chi non c’era:
– Pessima organizzazione: A parte il primo per il resto non c’è stato giorno che abbiamo rispettato il percorso previsto, le nostre capopercorso sapevano meno di noi e il povero Tom Tom (l’autoctono che ci hanno affiancato per aiutarci con la lingua e la CONOSCENZA DEL POSTO) non era slovacco bensì polacco per cui anche lui non sapeva molto come muoversi in quella terra di nessuno. Ho odiato non vi dico quanto gli errori di percorso, della serie "non di qua, si torna indietro"… Camminare lungo una statale non è stato molto interessante, anzi, perchè li, come in Germania, non ci sono limiti di velocità per cui le macchine e i camion sfrecciavano senza problemi. E poi l’asfalto si è letteralmente mangiato i poveri scarponi storici della Vale!!
– Ottima compagnia: Ogni percorso (composto da circa 350 persone) era diviso in 7 moduli, ognuno dei quali composto circa da 50 persone. Nel nostro modulo (n.2) c’erano 37 scolte (compresi rs e capi), ovvero 4 fuochi: tv6, montebelluna, viterbo 1 e frosinone 3. Compagnia molto molto piacevole, tutte ragazze simpaticissime e in gamba, a mio parere ci siamo integrate abbastanza e almeno io avrò un bel ricordo sopratutto di alcune di loro.
– Lingua pessima!!! Non c’era ‘na persona, dico una da quelle parti, che parli una seconda lingua. Il bello è che anche se non capisci neanche mezza parola, neanche con taaaaaanta immaginazione, gli autoctnoni (tra l’altro molto simpatici e ospitali) ti parlano e continuano a parlarti senza problemi… anche discorso elaborati, lunghi, e tu sei li come un cretino che non capisci neanche l’argomento… fantastico! A indicazioni stradali poi in quei posti risparmiano proprio…
– Monti Tatra: chi li ha visti?!?!? a parte una mezza passeggiata in mezzo ai boschi il primo giorno di cammino (l’unica salita veramente seria che abbiamo fatto o almeno che io ricordi, e io ovviamente proprio quel giorno mi ero offerta di portare la chitarra nello zaino… sfiga!) abbiamo camminato sempre per paesi oppure utilizzato (un po’ una vergogna me ne rendo conto, ma avevamo qualche ferito tra noi) mezzi pubbilici. Fantastici gli autobus locali, non dico da Africa ma si avvicinano parecchio… faceva molto vita all’avventura!!!
– Parentesi Spirituale: ora dico, va bene che pregare un po’ non fa male a nessuno… ma una messa al giorno piu’ lodi stile "Frate Invasato" mi sono sembrate un po’ eccessive!!!
– Spettacolo del primo giorno: grandioso spettacolo teatrale presumibilmente sulla storia dello scoutismo. Dico presumibilmente perchè abbiamo passato il tempo a capire cosa rappresentava quella roba. Era talmente artistico (infatti ho saputo poi che quella era una compagnia teatrale seria e professionale) che non era molto semplice da capire, mettiamola così! 
– Cibo: per carità, mi aspettavo peggio quindi tutto sommato non mi voglio lamentare… quella panna strana e quelle mega zucche o zucchine bianche erano le uniche cose veramente fuori dal comune, per il resto si è mangiato abbastanza normalmente.
– Bagni: molto molto felice di avere sempre a disposizione la sera un bagno e di aver fatto ben 2 docce calde e una fredda. Mai successo a un campo mobile e credo che mai piu’ succederà!!! Certo, l’intasamento e lo schifo che lasciavano le francesi non ha fatto piacere a nessuno… Vero Nicla?!?
– Carissime francesi: le francesi in quanto a pulizia si sono distinte… e non solo. Si lavavano i capelli credo tutti i giorni… ma la cosa sconvolgente è che lavavano le camicie!!!!!!!!! perchè?! perchè camminavano in camcia… da non credere… camicia e espadrillas! Non so se avete presente, sono quelle scarpe di pezza, di stoffa… infatti erano piene di cerotti sui piedi in ogni posizione. I misteri, veramente… e poi erano delle maghe perchè avevano uno zaino piccolissimo (probabilmente avevano poca roba di ricambio immagino) e pentole enormi!! addirituttura ho visto appeso in uno zaino uno scolapasta di metallo!!! Ma si può?!?!
– PELLEGRINAGGIO… ecco il pellegrinaggio ha fatto morti ed è secondo me la cosa in cui organizzatori hanno toppato in maniera assoluta. Troppi chilometri (30 circa) da fare a piedi con lo zaino e sopratutto di notte… ad un certo punto avevo gli occhi che si incrociavano dal sonno. Partite alle 7 di sera e arrivate alle 9.10 di mattina, giuste per la benedizione iniziale della messa. Io mi sono addirituttura alzata per il vangelo e per la benedizione finale, mentre il 99% delle persone che erano li hanno dormito per tutta la messa. Che ovviamente era in un mega prato davanti il santuario di Czestochowa, alla storia Santuario della Madonna nera. Io a 10 km dall’arrivo mi sono arresa… forse anche un po’  prima… avevo una spalla distrutta e non ce la facevo piu’ a sopportare il dolore… mi hanno quasi svuotato lo zaino ma stavo comunque male così al punto di ristoro l’ho caricato in una macchina ma ho voluto continuare fino alla fine il pellegrinaggio. L’avventura piu’ stancante della vita, eravamo tutte molto nervose e sull’orlo di una crisi di nervi!
Nel complesso comunque il bilancio è positivo, una bella esperienza. La mia equipe di RS  (alias Enrica e Cristina) era P.C.O. (più che operativa) anche se gli ultimi giorni la stanchezza ha iniziato a farsi sentire e i ritmi erano un po’ piu’ rallentati…
Sicuramente ho dimenticato qualcosa per cui il resto lo lascio aggiungere a voi…
Dobrji e Jemcuiè!
Isabella
Annunci

5 thoughts on “SURGITE, EAMUS! Euromoot… un’esperienza da fare una sola volta nella vita!

  1. scusa l\’intrusione, ma non posso non commentare…
    mmmm fammi indovinare…percorso 14 vero?…concordo con te su tutto…la compagni anche nel mio modulo (mod 3)…almeno io mi sono saltata la vegli dell\’ultimo giorno visto che ero tra quelli che hanno preso la partenza….il pellegrinaggio lo abbiamo fatto in 4 ore e 45 minuti…il tizio guida correva come un pazzo…
    ciao
    Chiara

  2. eh si.. è stata una bella esperienza.. 
    Per me è stato un pò tornare a 4 anni fa, all\’eurojam.. solo che l\’atmosfera era ben diversa.. mi sembrava di vivere un\’esperienza già fatta: le persone riunite sotto un palco, il cantare tutti insieme l\’inno del campo( surgite, eamus), lo spaesamento iniziale, tanta gente straniera (le polacche care, sempre buone buonine, le francesi e il loro coretto, le portoghesi.. ecc ecc..), il camminare tutti insieme verso quel santuario che si avvicina sempre più imponente.. e poi sdraiarsi lì sul prato, tutti insieme..
    cose che avevo già fatto insomma, ma, si sà, ogni volta è come se fosse "la prima volta"..
     credo non dimenticherò il rituale di montaggio tendina/doccia/cerchio/cena che ci accompagnava ogni sera arrivate sul posto; non dimenticherò i campi da calcio; gli abitanti così accoglienti; i bimbi che ci offrono le caramelle; i mille modi in cui venivamo salutate da noi sintetizzato in un semplice dobrj (così si scrive?!); tutte le cantate con il modulo; le mille canzoni insegnate e le altrettante imparate; le dormite in corriera; la preparazione della scenetta; il bivacco con tutto il percorso; gli occhi che si semi chiudevano durante il pellegrinaggio; il mitico modulo 2; gli yoghurt buonissimi; il formaggio; il pane al finocchio con la nutella spalmata sopra; il pollo; tom tom e i tom tommini; ernesto/abajour; il "ruhm cici" della francesina che dirigeva il coro; i pupazzotti giganti dell\’ultima sera che erano così inquietanti; le innumerevoli messe; andrea il prete invasato; le super mini chitarrine.. le stelle..
    e ovviamente non dimenticherò mai il fuoco perfetta letizia,il mio fuoco..il nostro fuoco.. che ogni volta riesce a travolgermi in un vortice senza pensieri e problematiche.. GRAZIE A TUTTE RAGAZZE!
    un bacione forte..

  3. sicuramente è stata un\’esperienza bellissima ed indimenticabile ma pochi monti io ero percorso 14 modulo 3….per quanto riguarda la route sull\’etna si, eravamo con i ragazzi ma abbiamo fatto solo un paio di attività insieme…e mangiavamo insieme
    ciao
    Chiara Palermo 6 

  4. eh già…è stato davvero brutto tutto l\’asfalto che abbiamo fatto…mi ha davvero devastato i piedi!!!e noi non abbiamo neanche potuto usare i mezzi pubblici!!!!anche il giorno in cui si poteva andare in treno,noi abbiamo camminato…sbagliando strada e beccandoci nuovamente tanto asfalto al posto della promessa&attesissima montagna…
    per quanto riguarda il pellegrinaggio noi abbiamo avuto una sola morta…possiamo ritenerci soddisfatte!!!
    nel complesso cmq penso sia stata una bella esperienza…almeno per me!!!
    Buona Strada
    Alice RM16 

  5. orco can… sono le prove dei canti del matrimonio di elisa e davide??? quante bee tose ciò… sicuro che al matrimonio ghe vegno…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...